Gli edifici più strani del pianeta

Pubblicato il da naturalista d'oro

Finalmente, dopo il risveglio del mio blog, sono qui per informarvi che ho raggiunto la 21esima posizone su overblog. Era da ottobre del 2009 che non facevo così tanti articoli sul blog. E' comunque da tanto che non scrivevo più delle curiosità: vi presento oggi gli edifici più strani del nostro pianeta.

 

a questo edificio che vediamo alla sinistra, The Crooked House (Sopot, Polonia): la costruzione di questo edificio è stata davvero a tempo di record, meno di un anno dal progetto alla struttura completa. L’ispirazione gli architetti l’hanno trovata nelle opere di Jan Marcin Szancer, artista e illustratore di libri per bambini, e Per Dahlberg, pittore svedese residente proprio a Sopot.

2) Hundertwasser Building (Darmstadt, Germania): questo edifico, conosciuto anche “Foresta a spirale”, è stato costruito tra il 1998 e il 2000 e prende il nome da Friedensreich Hundertwasser, artista e architetto austriaco di fama mondiale, famoso per le sue costruzioni irregolari, con forme e colori molto strani, come le cupole a forma di cipolla.

3) Palais idéal (Hauterives, Francia): questo sembra davvero uscito dal Signore degli Anelli. Si tratta di una celebre creazione di Ferdinand Cheval, riconosciuta come straordinario esempio di architettura naïve con forti connotazioni di Art Brut, cui egli dedicò 33 anni della sua vita.

4) The Basket Building (Ohio, Stati Uniti): il nome dice già tutto di questo edificio, costruito a forma di cestino da picnic, dalla forma del celebre cestino prodotto dall’azienda che vi ha sede, ovvero la Longaberger. Il costo di questa struttura è di 30 milioni di dollari, e ci sono voluti due anni per completarla. E’ stata voluta dal fondatore dell’azienda, nonostante tutti cercassero di persuaderlo.

5) Kansas City Public Library (Missouri, Stati Uniti): molto spesso le biblioteche pubbliche sono anonimi edifici che dall’esterno sembrano tutt’altro. In questo caso i progettisti hanno voluto subito rimandare alla funzione della struttura, facendo scegliere alla cittadinanza i libri da rappresentare. Un gioiello di architettura.

6) Habitat 67 (Montreal, Canada): questa struttura farebbe venire il mal di testa a chiunque, e  pensare che c’è gente che ci vive. Parte di un progetto più ampio creato per l’Expo 67, alla sua base ha il concetto di cubo, riproposto in tutte le dimensioni: 354 cubi di color grigio che mettono un po’ di tristezza, a dirla tutta.

7) Cubic Houses (Rotterdam, Olanda): stesso concetto di base anche per queste case costruite a Rotterdam negli anni ’70 da Piet Blom. Nella sua intenzione, l’insieme delle case rappresenta una foresta, ed ogni edificio cubico (spesso inclinati in pose assurde) sarebbe un albero astratto.

8 Stone House (Guimarães, Portogallo): in questo caso il nome dice tutto. Si tratta di una casa ricavata da un enorme blocco di roccia, puntellata e sagomata fino ad assumere una forma caratteristica. Un caso davvero unico al mondo, tanto che inizialmente c’era molto scetticismo sulla veridicità di questa foto. In ogni caso pare che esista davvero.

9) The Ufo House (Sanjhih, Taiwan): solo dall’Oriente poteva arrivare una struttura di questo tipo, che ricorda molto i bozzoli degli insetti, oltre che una navicella Ufo pronta ad atterrare sulla Terra per iniziare la conquista. Si tratta di quattro abitazioni sospese nel vuoto, certo non per gente che soffre di vertigini o senso del vuoto.

bdghijkmopqrstwxyzz1z2z3z4z5BY N.D.

Con tag curiosità

Commenta il post

boba-overblog 03/08/2011 22:04



belissimo sito continuate cosi