un cervello all'estremità della coda

Pubblicato il da naturalista d'oro

Una nuova grande scoperta riguardante la lucertola:quando la lucertola scappa dai predatori perde la coda per distrarli, e questo si sapeva.Non si sapeva però che la coda una volta persa fà salti e vere e proprie acrobazie come se fosse "comandata" da un misterioso cervello secondario.Due scienziati si sono uniti per cercare di capire come mai la coda una volta persa continua a fare queste acrobazi.Movimenti nervosi?? i due scienziati l'hanno escluso perchè i movimenti della coda sono troppo complessi.Questa cosa è uguale anche per i gechi.Insomma gli scienziati ancora non sono riusciti a capire bene la questione,però l'unica soluzione plausibile è che all'estremità della coda ci sia un vero e proprio cervello o mini-cervello o comunque un qualche sensore che permette alla coda persa di saltare per ben 3-4  centimetri d'altezza.


                                                                  BY N.D.

Con tag animali

Commenta il post